PREZZARIO REGIONALE ABRUZZO

PREZZARIO REGIONALE ABRUZZO

Prezzi Informativi delle Opere Edili nella Regione Abruzzo
 Aggiornamento 2020.



Con D.G.R. n. 824 del 23/12/2019, pubblicata sul B.U.R.A.T. Speciale n. 9 del 24/01/2020, è stato approvato l'Aggiornamento 2020 del Nuovo Prezzario Regionale. Seguono gli atti e l'elenco delle nuove voci.


I prezzi riportati nei singoli capitoli sono stati ottenuti mediante analisi ricavate dalla composizione delle risorse elementari (mano d’opera e materiali), dei noli e dei semilavorati. Inoltre si intendono incluse nei prezzi tutte quelle dotazioni che l’impresa specializzata nell’esecuzione dell’attività di lavoro deve necessariamente avere nella propria organizzazione di cantiere.
 
Nei prezzi delle opere in ottemperanza alle vigenti disposizioni di legge in materia di contratti pubblici, sono stati valutati i compensi per spese generali ed utili d’impresa (valutati rispettiva- mente nel 15% e nel 10%, quindi nella misura complessiva del 26,5%); l’I.V.A. è a carico del com- mittente ed è pagata a parte; Il costo medio orario del lavoro a livello provinciale, per il personale dipendente da imprese del settore dell’edilizia e attività affini è determinato nelle tabelle allegate al D.M. 03/04/2017 n. 23, a cura del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con decorrenza dal mese di maggio 2016 (ultime disponibili). Come dato univoco per l’Abruzzo viene assunto, per ciascun livello, il costo orario più alto rilevato nelle quattro province abruzzesi.
 
In base alle suddette analisi si procederà ai periodici aggiornamenti ed integrazioni.
 
Si ricorda inoltre l’obbligo di utilizzo di materiali da costruzione dotati di marcatura CE, in confor- mità con il Regolamento (UE) n. 305/2011 o comunque rispondenti alle vigenti normative. Si fa presente che i prezzi di quei materiali (es. rame, ferro, prodotti petroliferi ecc.) che possono subire forti oscillazioni, anche giornaliere, devono essere considerati come indicativi.
 
La valutazione dei materiali e dei prodotti impiegati deve essere eseguita nel rispetto dei criteri di sostenibilità energetica e ambientale, con specifico riferimento ai Criteri Ambientali Minimi, come previsto dall’art. 34 del D.Lgs. 18/04/2016 n. 50 Codice dei Contratti Pubblici e s.m.i.
 
I prezzi si intendono informativi e medi per forniture e lavori normali di una certa consistenza. In caso di lavorazioni particolari non comprese nel presente prezzario è indispensabile effettuare le relative nuove analisi prezzi.
 
Salvo diverse indicazioni, riportate nelle singole voci, i prezzi sono da intendersi riferiti a forniture a piè d’opera. Nelle singole voci, anche se non specificatamente indicato nel testo degli articoli e salvo quanto in essi vi sia diversamente precisato, dovrà intendersi compreso tutto quanto non è esplicitamente escluso per l’esecuzione delle opere.
 
I prezzi fanno riferimento ad opere eseguite in normali condizioni di lavoro. In relazione alla pecu- liarità delle opere da realizzare - quali le particolari condizioni locali, la modesta entità dei lavori rispetto ai costi di approntamento del cantiere, le speciali difficoltà esecutive, il rispetto dei requi- siti ambientali minimi, ecc. - il progettista potrà incrementare specifici prezzi fino ad un massimo del 30% dandone motivata giustificazione. Peraltro sono già previste in elenco, per alcune catego- rie di lavoro, apposite voci maggiorative.
 
Analogamente, per particolari condizioni locali favorevoli o per lavori caratterizzati da particolare semplicità, o ripetitività, o bassi costi di organizzazione del cantiere, il progettista potrà ridurre specifici prezzi fino ad un massimo del 30% dandone adeguata giustificazione. L’eventuale riduzio- ne di cui al precedente capoverso è applicabile, a discrezione della stazione appaltante a seguito di scelta del progettista, solo limitatamente alle voci interessate dalle particolari condizioni locali favorevoli o ai lavori caratterizzati da particolare semplicità, o ripetitività o bassi costi di organizza- zione del cantiere, e non in maniera “massiva e generalizzata” su qualsiasi voce che concorre alla computazione dei lavori da porre a base d’asta. Inoltre la suddetta riduzione non potrà essere ap- plicata nei casi in cui la scelta dell’Operatore Economico che eseguirà i lavori derivi da una proce- dura concorrenziale che determinerà il prezzo più basso di esecuzione. Ne consegue che la stessa riduzione è applicabile in caso di affidamento diretto dei lavori da parte del committente secondo le disposizioni di legge vigenti.
 
Nelle voci di prezzario sono indicati la percentuale di incidenza della manodopera e l’importo della
sicurezza relativo alle spese di adeguamento del cantiere in osservanza del D.Lgs. 09/04/2008 n.
81. Detto importo è stato valutato in base ad analisi parametriche dei vari dispositivi (protezioni, percorsi ecc.), sintetizzate nelle tabelle di seguito riportate per le varie categorie di lavoro, con in- dicazione della quota di incidenza sul totale delle spese generali.
 
Si precisa che per la determinazione dei costi della sicurezza, necessari per l’eliminazione dei rischi
da  interferenze che derivano dalla stima effettuata nel P.S.C. ai sensi dell’art. 100 del  D.Lgs.
81/2008 e secondo le indicazioni dell’allegato XV allo stesso con specifico riferimento al punto 4, si potranno utilizzare le specifiche voci contenute nei capitoli S. Sicurezza, P. Opere provvisionali ov- vero le altre voci necessarie contenute in altri capitoli. (Ove da tali costi si dovesse detrarre la quo- ta dell’utile dell’Impresa, i suddetti prezzi dovranno essere divisi per il coefficiente 1,10.)
 
I metodi di misurazione delle voci sono quelli del "Capitolato speciale tipo per appalti di lavori edi- lizi" pubblicato dal Ministero dei Lavori Pubblici, Servizio tecnico centrale. In particolare, qualora non sia diversamente indicato nelle singole voci d’elenco, le quantità delle opere eseguite sarà de- terminata con metodi geometrici, oppure a peso, restando escluso ogni altro metodo.
 
Con i prezzi dei trasporti si intende compreso, qualora non sia diversamente precisato in contratto, il carico e lo scarico dei materiali dai mezzi di trasporto nonché le assicurazioni di ogni genere, le spese per i materiali di consumo, la mano d’opera del conducente ed ogni altra spesa per dare il mezzo in pieno stato di efficienza.

D.G.R. n. 824 del 23/12/2019

Nuovo Prezzario Regionale 2020 (file.zip)

Nuovo Prezzario Regionale 2020 (file editabili)

La presente documentazione costituisce copia editabile dell'originale. Qualsiasi variazione/modifica nella trascrizione rispetto al documento originale è da attribuire all'utilizzatore e non riveste alcuna validità.

fonte: Regione Abruzzo